LIBRI DI RAPHAEL

Copertina del libro alle fonti della vita di Raphael

Alle Fonti della Vita

Questo volume raccoglie una serie di domande e risposte tra Raphael e alcune persone interessate alla “ricerca”. Il tema dominante è la condizione di conflitto e di sofferenza in cui l’uomo vive. La modalità di Raphael è quella del dialogo creativo ed egli coinvolge l’interlocutore nella ricerca della Verità ultima.
Completa il libro una serie di aforismi di Raphael sulla “Via del Fuoco”. (pp. 148 )

Copertina del libro al di là dal dubbio di Raphael

Di là dal Dubbio

L’uomo è preda del dubbio e dell’incertezza perché ha dimenticato la propria vera natura che è compiutezza e beatitudine. In questo libro-dialogo Raphael stimola il lettore a ritrovarsi e a trovare in se stesso il sentiero che lo possa condurre “di là dal dubbio“. (pp. 176 ) 

Copertina del libro fuoco di risveglio di Raphael

Fuoco di risveglio 

Vi sono molti tipi di risveglio, ma quello veramente risolutivo è il risveglio a ciò che veramente siamo e ritrovarci così Centro unitario immobile, testimone e arbitro del vorticoso susseguirsi di eventi sempre cangianti. Raphael offre note sia teoriche che pratiche capaci di favorire il giusto orientamento verso una pratica realizzativa che abbia come fine la trascendenza del triplice mondo. (pp. 116 ) 

Copertina del libro la scienza dell'amore di Raphael

La scienza dell’Amore

L’Amore quale potente Influsso unificatore opera a tutti i livelli del manifesto, da quello formale della polarità maschio-femmina all’Amore, che “move il sole e l’altre stelle“, all’Eros platonico capace condurre all’unione col Principio. Fondamentali gli accostamenti tra i vari piani espressivi dell’ente e i corrispondenti chakra della dottrina Yoga, e le conoscenze sulle polarità esistenti nello stesso individuo.  (pp. 148).

Copertina del libro Orfismo e tradizione iniziatica di Raphael

Orfismo e Tradizione iniziatica 

In questa opera Raphael mette in luce un punto fondamentale: con l’Orfismo si àncora in Europa la Tradizione misterica occidentale. La filosofia di Orfeo, Pitagora, Parmenide, Platone e Plotino è la formulazione concettuale o la codificazione dell’Insegnamento dei Sacri Misteri greci; questi costituiscono un corpo dottrinario tradizionale il cui fine è di additare all’individuo “caduto” la via dell’affrancamento dal mondo sensibile

Copertina del libro sull'ordinamento della natura di Raphael

Sull’ Ordinamento della natura  

Parmenide (VI-V sec. a.C.) è una delle figure più importanti ed eminenti della filosofia presocratica, un “faro” da cui sono illuminati Platone, Aristotele e di conseguenza tutti i filosofi successivi. La visione e l’intento della riflessione parmenidea, presente nell’opera Sull’ordinamento della natura, delinea le parti riguardanti la Via della Verità (Aletheia, mondo dell’Essere) e la via dell’opinione (doxa, mondo delle apparenze). 

Copertina del libro iniziazione alla filosofia di Platone di Raphael

Iniziazione alla Filosofia di Platone 

Platone, a sua volta, è un trasmettitore della Tradizione misterica occidentale, la sua filosofia è continuazione dell’Insegnamento orfico e pitagorico. Egli è un grande iniziato dei Sacri Misteri greci dai quali trae il contenuto metafisico (Grandi Misteri) della sua dottrina. Nella sua filosofia è presente l’istanza per la trascendenza o l’ascesi (questo termine va inteso come innalzamento, rivolgimento) dettata da un preciso intento: portare l’uomo irrequieto dal sensibile fenomenico e conflittuale all’Intellegibile, vera patria dell’Essere. 

Copertina del libro quale democrazia? di Raphael

Quale democrazia  

Alcune persone con un’istanza realizzativa si sono poste delle domande: la politica, com’è generalmente intesa, può risolvere i problemi fondamentali dell’individuo ? Può effettivamente appianare le disparità sul piano sociale e portare l’umanità ad un ordine pacifico di cooperazione e benessere ? … che cosa si dovrebbe cambiare ? Tali problemi ed ancora altri, vengono affrontati in questo libro da Raphael alla luce di quella Filosofia dell’Essere o Philosophia Perennis. 

LIBRI DI FABRIZIO BARTOLI

Copertina rendersi virtuoso di Fabrizio Bartoli

Rendersi Virtuoso il primo compito del Cavaliere 

Dicembre 2019

Questo breve saggio sull’educazione del Cavaliere, pubblicato da un anziano Cavaliere dell’O.S.M.T.H., vuole essere un contributo di riflessione per tutti coloro che sono sensibili allo spirito cavalleresco, in primis naturalmente i moderni Cavalieri Templari dell’O.S.M.T.H. che, aderendo all’Ordine, hanno sicuramente dimostrato la loro volontà di riscoprire i nobili valori degli antichi Cavalieri. Oltre ad una breve esposizione degli antichi codici cavallereschi, sono raccolti nel libro diversi brani, provenienti da antichi testi, dalla Bibbia e da saggi vari. L’attenzione maggiore va riservata all’Educazione interiore, quella dell’animo. Questo compito non è certamente facile perché comporta l’acquisizione di valori umani da mettere in pratica, indicazioni presenti anche negli antichi codici cavallereschi.

Copertina la loggia “Mother Kilwinning No.0” di  Fabrizio Bartoli e Michele La Rocca

La Loggia “Mother Kilwinning No.0”

Dicembre 2019

La Loggia “Mother Kilwinning No.0” si trova in Scozia ed è considerata, da coloro che seguono l’istituzione iniziatica muratoria nelle varie nazioni,  la prima Loggia massonica al mondo e per questo gli è stato assegnato il No.0. Da questa Loggia Madre sono nate le altre Logge scozzesi e inglesi e quindi successivamente quelle in Francia, in Italia e nel resto d’Europa. Dalle Logge europee sono poi nate le altre Logge presenti nei vari stati del mondo. Approfondire la conoscenza di questa prima Loggia, in un certo senso, significa andare all’origine della Massoneria, anche se i presupposti e i principi della Tradizione Muratoria sono rintracciabili nelle conoscenze esoteriche ed iniziatiche presenti nelle antiche civiltà egizie, mesopotamiche, ebraico-giudaiche e greche. 

Copertina il fiore della vita di Fabrizio Bartoli

 Il fiore della vita

 Luglio 2019

Questo piccolo saggio riguarda uno dei simboli antichi utilizzato in diverse epoche e rintracciabile in molteplici nazioni e che possiamo ritrovare in molte chiese e cattedrali medievali d’Italia e d’Europa. Si è voluta porre l’attenzione su questa simbologia antica per i motivi che saranno poi spiegati, ed è questo il primo saggio di una serie che tratterà singolarmente vari simboli interessanti per il loro significato e perché furono adottati dai Cavalieri Templari, presenti in Italia ed in Europa tra il 1118 ed il 1310. Dopo una breve introduzione sull’importanza del simbolo in generale, viene trattato l’argomento del Fiore della Vita, dimostrando una possibile motivazione della sua adozione da parte dei Templari ed anche la geometria sacra del simbolo, rivelando poi la sua presenza in Europa, in Italia ed anche nel nostro territorio marchigiano. Sono presenti nel testo numerose foto a colori che testimoniano la consistente e frequente presenza di questo importante simbolo.

Copertina Platonopoli la città dei filosofi di Fabrizio Bartoli

Platonopoli la città dei filosofi

Luglio 2019

Platonopoli è una città ideale di filosofi, governata secondo le leggi di Platone, che doveva sorgere in Campania, probabilmente vicino all’antica Vescia tra Napoli e Gaeta. Il progetto di questa città fu proposto dal filosofo neoplatonico Plotino (205 – 270 d.C.), come ricorda il suo discepolo Porfirio nel suo scritto “La vita di Plotino”. In questo saggio sono raccolte le poche testimonianze e commenti relativi alla mancata fondazione di Platonopoli, quali erano le leggi di Platone, ma anche le notizie delle altre città ideali, alcune forse realizzate nella remota antichità, altre invece pensate e proposte senza mai essere costruite. Sono ricordate Atlantide, Adocentyn ed Eliopoli dell’antico Egitto, la Repubblica di Platone, la città del sole di Tommaso Campanella, ecc… Una città dei filosofi governata secondo le leggi suggerite da Platone potrebbe essere una proposta seria da prendere in considerazione ? La maggior parte delle persone risponderà che è un utopia, vagheggiata da filosofi e pensatori fin dai tempi antichi e che non si potrà mai realizzare. Platone venne in Italia a Siracusa, per tentare di costituire una Repubblica-città ideale, lo stesso Plotino poi, 600 anni più tardi, tentò realmente di fondare in Campania Platonopoli. Se personaggi così importanti hanno tentato di costruirla, la città dei filosofi, per ora ideale ed utopica, forse un giorno si realizzerà. 

Copertina Le nuove scienze e le antiche filosofie di Fabrizio Bartoli

Le nuove scienze e le antiche filosofie

Marzo 2019

Oggi più che mai è necessario sviluppare una cultura “Olistica”, integrale, che ingloba la scienza, la filosofia e la religiosità. Occorre ampliare la nostra visione e maturare una coscienza allargata. 

Le nuove scienze, la fisica quantistica, l’epigenetica e la noetica, insieme alla riscoperta delle antiche filosofie e spiritualità sapienziali, in collegamento tra loro, possono dare un grande contributo per acquisire una nuova visione del mondo, più completa e più vera, prospettando soluzioni positive per le complesse problematiche del presente. Il mondo contemporaneo è afflitto da problemi di vario tipo, collegati tra loro. Siamo consapevoli che questo andamento è diventato ormai INSOSTENIBILE. Stiamo vivendo 3 CRISI che si compenetrano: quella sociale, quella ambientale e quella economica. Dobbiamo quindi cambiare il comportamento sociale, ambientale ed economico prima che sia troppo tardi, adottando una visione che abbia la capacità di comprendere le interazioni, una visione globale ed OLISTICA! Ci troviamo di fronte allo spettro di un collasso globale ma crediamo sia possibile scegliere un percorso più armonioso. 

Copertina Templari e liberi muratori antichi confratelli

Templari e liberi muratori antichi confratelli

Marzo 2019

Questo libro è nato dall’idea di due Fratelli Templari (appartenenti all’Ordo Supremus Militaris Templi Hierosolimitani – O.S.M.T.H.) amici e appassionati dell’antico Ordine del Tempio (Paolo N. Corallini Garampi e Fabrizio Bartoli), che nel settembre 2002 visitarono insieme la Scozia alla ricerca di indizi e testimonianze templari e massoniche. Questa ricerca venne poi integrata con altre testimonianze raccolte negli anni successivi anche in molte altre località europee, soprattutto in Portogallo, Spagna, Inghilterra, Francia e Danimarca. I luoghi visitati in Scozia nel 2002 furono: la Gran Loggia di Scozia, la Cappella di Rosslyn e il Castello dei Saint Clair, L’Abbazia di Temple (l’antica Ballantrodoch), la Loggia Madre di Kilwinning n.° 0, l’Abbazia di Inchmahome, la Chiesa di Linlithgow, la Cappella dell’Ordine del Cardo (a Edimburgo), la Torre di William Wallace, Bannockburn, Kilmartin, Kilmory, Saddell Abbey e tanti altri. Sono state raccolte notizie e testimonianze interessanti, inserite nella presente edizione, che a nostro avviso dimostrano una stretta relazione tra i Templari e i Liberi Muratori fin dai primi anni del 1100.

Copertina simbolismo templare  di Fabrizio Bartoli

Simbolismo Templare

Marzo 2018

Questo volume è dedicato al Simbolismo e alla Gnosi Templare. Grazie alla loro apertura mentale, alla loro vocazione di ricercatori e alla loro sete di conoscenza, i Cavalieri Templari furono il ponte tra diverse culture e conoscenze che rappresentavano dei veri e propri tesori per quell’epoca. E’ importante dare uno strumento di lettura della Conoscenza Riservata dei Templari, una Conoscenza protetta nei Simboli che ancora oggi sono lì, a disposizione di chi vuole leggerli e interpretarli. Per fare ciò è necessario però “saper leggere”, tra le righe o meglio tra le pietre e negli affreschi che sopravvivono in molti edifici sacri legati all’Ordine del Tempio. In questo volume, dopo un’introduzione sul Simbolismo in generale, vengono presi in esame e spiegati i Simboli principali legati ai Cavalieri Templari. A nove secoli dalla fondazione dell’Ordine, il Gran Priorato d’Italia dell’Ordo Supremus Militaris Templi Hierosolimitani (OSMTH), pubblicando quest’opera insieme ad altri volumi, vuole non solo celebrare questo importante anniversario, ma contribuire al progetto iniziale dell’Ordine, cioè ricercare e promuovere la Conoscenza.

Copertina guida alla visita della grotta Riccione di Fabrizio Bartoli

Guida alla visita della Grotta Riccioni

Marzo 20\7

In molte grotte della città di Osimo sono presenti bassorilievi, stemmi nobiliari e simboli esoterici-religiosi, testimonianza di un utilizzo diverso dei sotterranei.  La grotta del palazzo Riccioni, vicino al Palazzo Campana, è suggestiva e misteriosa. Nelle sue pareti sono scolpiti simboli che potrebbero essere attribuiti ai Cavalieri Templari: croci otto puntate, immagini enigmatiche e la testa del famoso Baphomet, presente nella affascinante sala circolare a forma esagonale, luogo di riunioni segrete. In questa breve guida sono illustrati i diversi simboli presenti nell’ipogeo, con la spiegazione dei loro significati misteriosi ed esoterici. La grotta “Riccioni”,  seppur d’estensione limitata, presenta una struttura estremamente particolare ed una simbologia ricca di collegamenti con il mondo templare. Unica nel suo genere è la sala circolare che chiude il percorso, la cui conformazione a stella evoca tuttora un’aura di mistero e segretezza: “Gli officianti, seduti nei cinque scranni scolpiti nella roccia, avrebbero potuto da quella posizione solo udire le voci degli altri senza però potersi vedere in viso”. 

Copertina visione unitaria dell'ecumenismo cosmico di Fabrizio Bartoli

La visione unitaria dell’Ecumenismo cosmico

Dicembre 2016

E’ necessaria la maturazione di una nuova visione unitaria, olistica, ecumenica, che sta emergendo grazie anche ad alcuni movimenti mondiali che hanno operato in questi ultimi anni. I nuovi punti di vista scientifici, filosofici e religiosi cominciano ad essere tra loro integrati e collegati, e costituiscono appunto la nuova visione unitaria, olistica ed ecumenica, descritta come epistemologia globale. Questa nuova visione è suffragata dalle ultime scoperte della fisica quantistica ed anche dalle antiche Tradizioni filosofico-sapienziali. Questo libro vuole testimoniare in primis l’insegnamento di Padre Anthony Elenjimittan, Padre dominicano divulgatore della visione unitaria insita nell’Ecumenico Cosmico. Il suo insegnamento è sempre stato quello di evidenziare l’unità delle Tradizioni religiose e filosofiche. Nel Mandala usato da Padre Anthony come copertina del suo libro “Ecumenismo Cosmico”, troviamo espresso simbolicamente il concetto dell’Unità degli insegnamenti, riconosciamo le grandi religioni: Induismo, Buddismo, Ebraismo, Cristianesimo, Islam, Zoroastrismo e i grandi insegnamenti filosofici come il Taoismo e il Platonismo esaltazione della gnosi, dell’illuminismo, della ragione. 

Copertina educare gli animi di Fabrizio Bartoli

Educare gli animi

Ottobre 2014

Le riflessioni e le citazioni sull’educazione, presenti in questo breve saggio, sono finalizzate a risvegliare l’interesse sul problema della “Vera educazione”. Sono stati raccolti alcuni brani tratti dai Dialoghi di Platone, che credo possano essere considerati di grande utilità soprattutto nella nostra società contemporanea perché attuali e portatori di valori umani universali.  Sono poi state aggiunte alcune riflessioni personali con l’intento di semplificare e chiarire la comprensione dei brani citati. Il rapido progresso del nostro mondo “materiale”, non è stato accompagnato da un corrispondente sviluppo delle qualità morali e del carattere, scopo della vera educazione. Spesso, oggi, ci si presenta lo spettacolo di una disintegrazione dei valori morali, sia nella vita pubblica che in quella privata. La sopravvivenza della nostra società e della civiltà stessa dipendono da un vasto rinnovamento dell’impegno individuale in una vita moralmente attiva. Dobbiamo riscoprire il significato delle buone intenzioni e recuperare il senso della dedizione totale a nobili ideali.  Le indicazioni del Maestro Platone, riportate in questo testo, sono valide ancora oggi.

Copertina introduzione alla meditazione di Fabrizio Bartoli

Introduzione alla meditazione

Aprile 2014

Questo opuscolo sulla Meditazione è stato realizzato per avere un punto di riferimento semplice e chiaro, su questa pratica così importante per l’elevazione dell’uomo verso uno stato realizzativo più completo. 

La MEDITAZIONE è sicuramente legata alle antiche Tradizioni, che consigliavano pratiche di raccoglimento interiore. Entrare in contatto con la nostra parte più profonda, attraverso il ritiro in se stessi, mettendo da parte le sensazioni, le emozioni e i desideri del mondo e cioè praticare la MEDITAZIONE, costituisce un esercizio indispensabile per chi vuole mettere in pratica un vero cammino di conoscenza interiore profonda e di rettificazione. La necessità di una purificazione o rettificazione viene ricordata in tutti gli insegnamenti tradizionali sia religiosi, che filosofici – sapienziali e naturalmente costituisce il primo lavoro dell’aspirante all’elevazione e forse il più importante. Il nostro essere è disarmonico, squilibrato, pieno di condizionamenti dovuti anche all’educazione familiare e sociale ricevuta in quest’epoca “buia”.  Mettere in pratica la Meditazione può essere molto efficace per l’elevazione dell’uomo.

Copertina le sculture misteriose delle grotte del palazzo campana di Osimo di Fabrizio Bartoli

Le sculture misteriose della grotta del Palazzo Campana

Ottobre 2012

Verso la fine del 1700, nella città di Osimo, molto probabilmente alcuni “rampolli” di famiglie nobili, studenti del già prestigioso Collegio Campana, hanno lavorato per lungo tempo nei sotterranei del palazzo per scolpire nella roccia tufica strane figure, in gran parte ricopiate dal libro “Nuova Iconologia” (edito nel 1603) di Cesare Ripa. Quali sono i significati simbolici di queste figure e come venivano utilizzate queste gallerie sotterranee? Nello scritto si sono raccolte anche alcune notizie sulle attività culturali dell’epoca e sui frequentatori del Collegio Campana, proprio tra questi giovani nobili, fondatori dell’Accademia degli Alethofili di allora, si possono individuare i frequentatori e realizzatori delle sculture misteriose delle grotte. Dopo una descrizione delle figure iconografiche presenti nelle due gallerie delle grotte, si sono raccontate brevemente opere letterarie, attinenti all’iconologia, ed anche notizie sulle società segrete, che possono aver influenzato la realizzazione delle sculture, illustrando anche le motivazioni filosofiche tradizionali del viaggio iniziatico, della “visita della terra interiore”, ipotizzando anche come poteva svolgersi un viaggio “iniziatico” all’interno delle grotte.